martedì 12 settembre 2017

Cose da fare a settembre tra Torino e dintorni: visite guidate, incontri, feste di fine estate

A Rotta su Torino arrivano sempre tante proposte sulle cose da fare in città; sono (quasi) sempre interessanti e non sempre riesco a gestirle tutte, per farle conoscere ai lettori. In questi giorni di primo autunno ci saranno tante cose belle da fare tra Torino e i suoi immediati dintorni, così ho deciso di riunire in un articolo quelle che mi affascinano di più. L'ordine non è dettato dalle mie preferenze, ma dal calendario.

Il 15 settembre 2017 inizia al DUPARC Contemporary Suites (corso Massimo d'Azeglio 21) una serie di incontri curiosi, che permettono di conoscere meglio gli appartamenti dell'hotel e di approfondire idee di viaggio e di letteratura. L'idea è di Barbara Perrone, autrice del blog Tangibili emozioni: per un venerdì al mese, da settembre a giugno, dalle ore 18.30, un appartamento sempre diverso del Duparc ospiterà un incontro di Barbara con uno scrittore alternato a un suo racconto di viaggi ed esperienze non comuni grazie al progetto Travel & Swap. Viaggiare con stile barattando; alla fine della chiacchierata, un aperitivo offerto dal Duparc. Gli incontri sono gratuiti e si inizia con la presentazione del libro My secret Turin di Irene Perino e Alice Del Giudice, il 20 ottobre Barbara Perrone presenterà il Portogallo (la blogger residente nel Milanese, ma innamoratissima di Torino, sarà protagonista anche il 15 dicembre con 3 idee di viaggio sotto l'albero, il 23 febbraio con Insoliti weekends, il 20 aprile con Svizzera. Eco & Slow Travel, il 15 giugno con Vietnam mon amour).

Somewhere, il tour operator che ha fatto scoprire ai torinesi e ai turisti la Torino Magica e la Torino Sotterranea, ha deciso di celebrare i suoi primi 20 anni con un nuovo progetto, Svela-TO, una caccia al tesoro con cui scoprire "scorci inediti, sotterranei inesplorati, torri medievali e corti barocche", con due fini: il primo è conoscere, attraverso il divertimento, una Torino inedita e sconosciuta, il secondo, non meno importante è la beneficenza. L'iscrizione alla caccia al tesoro, 5 euro a persona, sarà devoluto alla Piccola Casa della Divina Provvidenza. "Crediamo che il turismo possa essere anche solidale, che possa aiutare e dare sostegno ad attività benefiche. Svela-TO è il nuovo format CHARITY di Somewhere: divertirsi facendo del bene!" spiega Laura Audi, l'anima di Somewhere, nel comunicato stampa. L'appuntamento è il 16 settembre 2017 a Palazzo San Martino della Motta, in via Botero 15, la caccia al tesoro durerà circa un paio d'ore e si concluderà con una sorpresa, l'apertura, solo per i partecipanti, di una delle più belle e inaspettate dimore storiche del centro; per le iscrizioni e le informazioni, il sito web è somewheresvelato.it.

Urban Center Metropolitano riapre le attività, dopo la pausa estiva, con tre tour fascinosi, per scoprire Torino da "luoghi insoliti e prospettive inedite". Il 16 e 30 settembre 2017, La città condivisa poterà nella Torino delle nuove forme di socialità, con la diffusione del co-housing. Nel primo tour, il 16 settembre, alle ore 10.30, con partenza da Urban Center Metropolitano (piazza Palazzo di Città 8F) e uso di mezzi pubblici, si visiteranno Numero Zero, Luoghi Comuni di Porta Palazzo e di San Salvario, Lombroso 16 e la Casa del Quartiere di San Salvario. Il 30 settembre, sempre con partenza dalla sededi Urban Center alle ore 10.30 e con uso dei mezzi pubblici, si visiteranno Vivo al Venti, Housing Giulia, Numero Zero, Arte in Stabile e Luoghi Comuni di Porta Palazzo. Entrambi i tour de La città condivisa costano 6 euro (4 per chi ha l'abbonamento agli autobus), le iscrizioni vanno effettuate all'email visiteguidate@urbancenter.to.it o al numero di telefono 011 553795 entro le 18 del giorno precedente all'itinerario scelto. L'appuntamento del 20 settembre è organizzato nell'ambito del Gran Tour e propone un itinerario nella Torino dell'innovazione, intrecciando "le traiettorie dell'open innovation alle esperienze pilota di rigenerazione e trasformazione di parti di città". Con un bus si visiteranno Rinascimenti Sociali, Nuvola Lavazza, Casa Zera, Open Incet, Parco Aurelio Peccei (14 euro a persona, con prenotazione obbligatoria sul sito https://piemonte.abbonamentomusei.it).

Domenica 17 settembre, ai Giardini Reali, ci sarà una Festa di fine estate, organizzata dalla Fondazione Paideia, in collaborazione con i Musei Reali di Torino, per le famiglie e per i bambini. Ci saranno numerose attività pensate per i più piccoli e per i loro genitori: "Laboratori creativi e di improvvisazione teatrale, letture animate, giochi, musica e spettacoli, in compagnia dei volontari della Fondazione Paideia e del personale dei Musei Reali di Torino" anticipa il comunicato stampa. E non solo, sarà anche possibile gustare una speciale merenda solidale, il cui ricavato andrà alla Fondazione Paideia, per continuare a sostenere le sue attività in favore delle famiglie con bambini disabili; in particolare, la merenda solidale aiuterà alla realizzazione del Centro Paideia, un nuovo "polo per la riabilitazione infantile e spazio di socializzazione per tutte le famiglie, che verrà inaugurato a Torino nel 2018". L'ingresso è libero e gratuito, da piazzetta Reale 1.

Al Castello di Pralormo (TO), il 17 e 24 settembre 2017, ci saranno visite speciali, per conoscere la vita quotidiana del XIX secolo, dal dietro le quinte di un pranzo alle meraviglie della tecnologia. "Il Castello è una dimora privata abitata dalla famiglia dal 1680 e grazie a questa continuità familiare, conserva arredi, ma anche oggetti e attrezzature che rendono la visita un'esperienza immersiva nella vita di chi vi ha abitato e lavorato nei secoli passati. Attraverso le cantine, le dispense, le ghiacciaie, i fruttai e poi le ampie cucine, la camera delle porcellane e dei cristalli, la sala da pranzo si scoprono ricette e segreti di cucina e le complesse regole del cerimoniale" spiega il comunicato stampa. Nel secondo itinerario, è protagonista una sorprendente rarità, che il Castello custodisce grazie alla passione per i treni in miniatura del conte Edoardo Beraudo, coltivata dal 1896: "Su di un grande stupefacente impianto d'epoca che occupa tre sale viaggiano trenini in scala 0 attraversando paesaggi dipinti sulle pareti, gallerie scavate nei muri, stazioni passeggeri ricche di dettagli e un colossale scalo merci". La prima visita, La vita quotidiana al Castello costa 8 euro, (ridotto per gruppi 6,5 euro, per bambini 4-12 anni 4 euro), la seconda, Il trenino del conte, costa 12 euro (10 euro ridotto, 8 euro per bambini 4-12 anni). Le due visite sono cumulabili e costano 15 euro, ridotto 10 euro per bambini 4-12 anni.

Nel Castello di Miradolo, a San Secondo di Pinerolo (TO), l'ultimo weekend estivo propone l'ultimo appuntamento di Invito al Parco Estate (poi toccherà all'autunno). Il 16 settembre, alle ore 17, Il Giardino Sofia è una curiosa passeggiata che propone letture animate nel Parco storico, dedicate al mondo dei giardini e della natura e realizzate con la collaborazione del Circolo LAAV-Letture ad Alta Voce di Torre Pellice. Domenica 17, alle ore 16, ci saranno in contemporanea il laboratorio per bambini 5-12 anni Investiganimali, alla scoperta dei piccoli animali che popolano il Parco, e Gli abitanti discreti del Parco, visita guidata per gli adulti, con una guida specializzata. Il laboratorio costa 5 euro più il biglietto d'ingresso al Parco (prenotazione obbligatoria entro sabato 16 alle ore 18 al tel 0121 502761 o e-mail prenotazioni@fondazionecosso.it); la visita guidata per gli adulti costa 6 euro più biglietto d'ingresso al Parco (prenotazione consigliata ai riferimenti già forniti); le letture nel parco sono comprese nel biglietto d'ingresso al Parco.


Nessun commento:

Posta un commento